Serena Fregni intervista Miro Sassolini sulla Gazzetta di Modena

Intervista Gazzetta di Modena (3)

Miro Sassolini, la voce della new wave

Il musicista, con Monica Matticoli, presenta il suo ultimo album

di Serena Fregni

VIGNOLA. Oggi, dalle 18.30 al circolo Ribalta, Miro Sassolini, voce storica della new-wave italiana (Diaframma), presenterà il suo nuovo album “Del mare la distanza” e ripercorrerà, insieme a Monica Matticoli, autrice, performer e poeta, otto anni di ricerca ai confini tra musica, canto e poesia. Sarà possibile ascoltare alcune canzoni dal concept “Da qui a domani”, primo album solista di Miro Sassolini del 2012 e dall’album “Del mare la distanza”, uscito nel 2017. Sul palco anche il musicista e v.j. Daniele Vergni.

Come ha concepito il suo ultimo album? 

«È nato da un’idea di Monica Matticoli che voleva realizzare un concept che fosse il rovescio di “Da Qui A Domani”. Se il nostro primo lavoro era una biografia maschile scritta da una donna e cantata da un uomo, “Del Mare La Distanza” doveva essere un coro di donne scritto da una donna e cantato da un uomo. I due dischi sono legati da un filo che separa e unisce già nella scelta dei titoli: “Da Qui A Domani”, che esprime il senso dell’invecchiare insieme; “Del Mare La Distanza”, che esprime il senso dello spazio messo fra due luoghi che sono fisici ma anche psichici e relazionali. Se il primo narra di una solitudine che diventa relazione grazie all’incontro con una donna, quest’ultimo nasce dalla perdita di qualcuno (e non è casuale la dedica a Leandro Braccini)».

Come è nata la sinergia tra parole e melodia? 

«Spontaneamente, come fra due chimiche che si incontrano e che si attraggono e respingono insieme. Amo lavorare la parola di Monica, che ama scrivere per me. La sinergia tra parole e musica è così importante per noi che, nella preparazione dei nostri live, ci siamo resi conto che avevamo il desiderio di portare sul palco una formazione minimale che facesse emergere proprio il rapporto fra la mia voce e la parola di Monica: perciò abbiamo chiesto a Daniele Vergni di arrangiare i brani in veste elettronica, la sola che in questo momento e per questo tipo di progetti dia alla mia voce lo spazio per comunicare in situazioni dove fondamentale è restituire l’energia del pubblico».

Progetti futuri?

«Il nostro Daniele Vergni ha appena finito di montare un lavoro, nato da un’idea

di Monica, che dovrebbe uscire nelle prossime settimane. A metà fra clip e corto, il video è stato realizzato insieme a due giovani talenti di Isernia, città di Monica: la regista e sceneggiatrice Federica Lemme e il poliedrico Umberto Petrocelli (regista, scenografo, costumista)».

La Gazzetta di Modena on line, 11 marzo 2018, di Serena Fregni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...