Francesco Picca intervista Miro Sassolini in occasione del concerto a Leporano, Taranto, del 21 ottobre

La carriera di alcuni artisti racchiude la fatica tipica di una spiritualità irrimediabilmente libera. Miro Sassolini, negli anni, ha conservato un rigore artistico che rappresenta lo scrigno dei lavori già archiviati e, allo stesso tempo, il volano di quelli futuri. La sua linea autoriale, trasversale rispetto ad un panorama musicale notoriamente conformato, è un raro esempio di coerenza produttiva. Lo spettacolo che nelle ultime settimane ha toccato la Campania e la Puglia“La Forza della Differenza”, è centrato sulle tracce dei lavori discografici “Da qui a domani” (2012) e “Del mare la distanza” (2017) e lo vede sul palco insieme a Monica Matticoli e a Daniele Vergni. Ingrediente irrinunciabile è la sperimentazione, come conferma lo stesso Sassolini

“La sperimentazione vocale è l’asse della mia ricerca artistica. Una ricerca iniziata quando ero giovanissimo, interrotta dall’esperienza con i Diaframma, poi ripresa a seguito dell’incontro con Monica Matticoli. Amo molto la scrittura di Monica, ma amo soprattutto le immagini che rilascia la sua poesia. Con lei siamo entrati in una dimensione comune e abbiamo avviato una collaborazione fatta di grande intesa e complicità, in cui la mia voce dona corpo alle sue parole.

La voce, appunto. Quella di Miro Sassolini è cristallizzata dal tempo, immutata nella sua profondità, garanzia di una “facilità” del canto che, sulla scena musicale attuale, trova pochi riscontri.

“Il canto per me è una dimensione naturale. Lavoro dentro la frequenza del suono e non ho bisogno di altri strumenti. Posso comporre musica leggendo una poesia o guardando un quadro, o posso scrivere una linea vocale ascoltando semplicemente il rumore del vento. Questa attitudine mi ha consentito di sviluppare un progetto molto ostico, proposto e fortemente voluto da Monica, e cioè “performare” la poesia di Dino Campana. Il reading ha richiesto due mesi di preparazione e mi ha costretto a continui adattamenti della linea vocale e di quella melodica, ma siamo riusciti a  prendere integralmente i testi e a portarli musicalmente in forma “canzone” con il prezioso supporto del polistrumentista Carmine Torchia. In questa nostra ricerca siamo agevolati e incoraggiati dal fatto che, negli ultimi tempi, la contaminazione tra musica e poesia abbia ripreso piede; d’altronde sono due arti fondamentalmente nate insieme”.

La parte “razionale” di Miro Sassolini, l’elemento moderatore rispetto alla componente dispersiva della sua creatività è la poetessa Monica Matticoli

“Io e Miro Sassolini lavoriamo insieme dal 2010. Abbiamo messo a punto un metodo compositivo che si tiene sul corpo parola-voce, sulla contaminazione fra testo poetico e forma-canzone, sul dialogo fra poesia e canto. I risultati ottenuti sono differenti: reading su partitura di voci, canto di poesia, canzone variamente rivisitata. La prima cosa che nasce è il testo, che è poesia scritta da me in verso libero. Miro, in seguito, mediante lo “strumento voce” modella le parole e il loro suono per trasformarle in canto: otteniamo così la linea melodica nuda, oppure una partitura musicale fatta di voce che viene strutturata insieme alla linea melodica. In un secondo momento i musicisti compongono le musiche e arrangiano i brani con modalità differenti. Nel disco “Da qui a domani” (Black Fading Records 2012Cristiano Santini e Federico Bologna hanno composto la musica appositamente per appoggiarvi sopra la melodia di Miro, che è rimasta invariata. Nel concept “L’essenza dell’io” allegato al mio libro “L’irripetibile cercare” (Oédipus Edizioni 2017Marco Olivotto ha sovrascritto e integrato la musica creata con la voce da Miro e indissolubilmente intrecciata alla melodia. Nel disco “Del mare la distanza”(Contempo Records 2017Cristiano Santini, insieme a Federico Bologna e a Gianni Maroccolo, ha manipolato la melodia originaria per piegarla alle strutture ritmiche della forma-canzone; successivamente Miro ha arrangiato vocalmente i brani reinserendo parti di testo rimaste escluse e integrando la melodia nella musica”.

Nel vostro spettacolo siete supportati da Daniele Vergni

“Durante i concerti Daniele Vergni cura la dimensione elettronica per far emergere il canto di Miro e la mia poesia, e arricchisce le esecuzioni con la proiezione di videofondali. I nostri live sono vere e proprie performances che vanno dal reading su partitura di voci al canto di poesia, ma anche alla canzone con sonorità wave morbidamente dance.

Abbiamo chiesto a Daniele Vergni come sia nata questa collaborazione:

Ho conosciuto Miro Sassolini nel 2010. In quegli anni mi occupavo più della dimensione visiva che di quella sonora e Miro mi contattò perché era interessato ai miei video. La prima collaborazione è stata come videomaker del progetto S.M.S.(Sassolini, MatticoliSantini); ho curato tutti i video del progetto, canzone per canzone, gestendoli anche nella dimensione live. Poi ho cominciato a gestire anche le parti elettroniche composte da Federico Bologna per “Da qui domani”. Oggi, nel nostro progetto, la dimensione acustica ha preso il sopravvento e mi occupo sia della scrittura dei brani e sia della loro riscrittura per le esecuzioni live. Il mio lavoro è più sulla voce di Miro che sui testi di Monica. Miro si muove sui testi melodizzandoli mentre io, a valle di questo procedimento, faccio un’opera di riempimento e di sostegno concentrandomi soprattutto sulla dimensione ritmica che è quella a me più congeniale”.

Il tour continua. Ci sono un paio di appuntamenti in vista, il 13 dicembre a Colle Val d’Elsa per il progetto con Carmine Torchia sul poeta Dino Campana e a febbraio per il live del disco “Del mare la distanza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco Picca, 8 dicembre 2018, Magazzini Inesistenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...